"mi do alla poesia perché al momento non vi è nulla di più rivoluzionario" (mio pensiero mattutino)
.
Annunci online

larosainpiu
LITtle blog di Salvatore Sblando
di questi e d'altri versi

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

sono passati di qua in 1

pagerank

Wikio Wikio

 


 

Felice di aver (poco!) aiutato Sal a creare il suo blog! Nausica
["Non chiederci la parola che squadri da ogni lato l'animo nostro informe"] 

 


 

 Il mio primo libro di poesie:

DUE GRANELLI NELLA CLESSIDRA

 Ed. LietoColle

More about Due granelli nella clessidra

... due argomenti universali si trovano qui declinati con estrema precisione e determinatezza: lo spazio e il tempo. Così come il tema del tempo balza agli occhi con icastica urgenza nel titolo della silloge, in quella clessidra semivuota che è poi non a caso anche l'incipit di una poesia, parallelamente le due sezioni in cui si articola la raccolta, "Paesaggi possibili" e "L'altrove", evocano immediatamente una spazia­lità che si gioca tra la concretezza e la potenzialità.  

E, come si è detto, questa geografia dell'anima che percorre i testi è ali­mentata da riferimenti precisi e determinati, fra cui senza dubbio emer­ge inconfondibile il profilo di Torino, la città dell'autore. Una Torino in­dividuata con un'esattezza toponomastica e descrittiva che stempera il coinvolgimento emotivo dell'autore verso i paesaggi e i personaggi che animano le scene di vita urbana quotidiana.  

[...] Il tempo esatto del passaggio degli autobus che si contrappone e completa un altro tempo, un tempo che sfugge e che spesso non si riesce a definire [...]Le ore, gli attimi che sfuggono ritornano con una ricorsività che si fa qua­si angoscia  

[...] (e) una figura di donna ad apparire al termine della raccolta, una "sconosciuta" che piace pensare sia figura della poesia stessa

  (dalla prefazione di Serena Focaccia)

 

  


 Salvatore Sblando
Salvatore Sblando

Crea il tuo badge

 


 

La mia pagina FB, dedicata  

alla musica dei NOMADI

NOMADI

Promuovi anche tu la tua pagina

 


 

politica interna
The Arcore's Nights Le Notti Di Arcore
21 aprile 2011

TESTO INTEGRALE
Love the escort and the velin
want apartment at "Olgettin"
and pure the cubist and ballerin
bilocal with terrazin
in this day you eat se la day
so we love the Arcore's nights.

Lelemore -- Lelemore
but ancor je la fai?
Lelemore -- Lelemore
for how much je la dai?

Miss Minetti what ciarlatane...
not avverted I'm minorenn
a jovinott under diciott!
but I'm gnocc and came from Marocc
save the ass
and scapp from process
and return to the Arcore's nights.

Lelemore -- Lelemore
is there Coca at that night?
Lelemore -- Lelemore
for Rossella is light!

She rikatts me, I'm into guai
I accontent of millions five
What rapin for a sveltin!
Pay the cont senno rakkont
What combin Nico Ghedins...
to nascond all the Arcore's nights?!

Lelemore -- Lelemore
are dolores of panz!
Lelemore -- Lelemore
ce lo sa che sei un trans?

I incontrated the Santanchè
she was a showgirl for me finkè...
was trasformed in deputy!
half PDL comminced così!
tira more a potato's hair
than buoi carrets in Arcore's nights

Lelemore -- Lelemore
now the girls with no sold
Lelemore -- Lelemore
say you're flaccid and old

In the morning carabiniers
at the improvvise make a retate
all the phones intercettate
oh my God! The magistrate!
now the law
ammazz the dreams
but... ah...
the Arcore's nights!

© dajelazio 1000

sfoglia
marzo        maggio