"mi do alla poesia perché al momento non vi è nulla di più rivoluzionario" (mio pensiero mattutino)
.
Annunci online

larosainpiu
LITtle blog di Salvatore Sblando
di questi e d'altri versi

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

sono passati di qua in 1

pagerank

Wikio Wikio

 


 

Felice di aver (poco!) aiutato Sal a creare il suo blog! Nausica
["Non chiederci la parola che squadri da ogni lato l'animo nostro informe"] 

 


 

 Il mio primo libro di poesie:

DUE GRANELLI NELLA CLESSIDRA

 Ed. LietoColle

More about Due granelli nella clessidra

... due argomenti universali si trovano qui declinati con estrema precisione e determinatezza: lo spazio e il tempo. Così come il tema del tempo balza agli occhi con icastica urgenza nel titolo della silloge, in quella clessidra semivuota che è poi non a caso anche l'incipit di una poesia, parallelamente le due sezioni in cui si articola la raccolta, "Paesaggi possibili" e "L'altrove", evocano immediatamente una spazia­lità che si gioca tra la concretezza e la potenzialità.  

E, come si è detto, questa geografia dell'anima che percorre i testi è ali­mentata da riferimenti precisi e determinati, fra cui senza dubbio emer­ge inconfondibile il profilo di Torino, la città dell'autore. Una Torino in­dividuata con un'esattezza toponomastica e descrittiva che stempera il coinvolgimento emotivo dell'autore verso i paesaggi e i personaggi che animano le scene di vita urbana quotidiana.  

[...] Il tempo esatto del passaggio degli autobus che si contrappone e completa un altro tempo, un tempo che sfugge e che spesso non si riesce a definire [...]Le ore, gli attimi che sfuggono ritornano con una ricorsività che si fa qua­si angoscia  

[...] (e) una figura di donna ad apparire al termine della raccolta, una "sconosciuta" che piace pensare sia figura della poesia stessa

  (dalla prefazione di Serena Focaccia)

 

  


 Salvatore Sblando
Salvatore Sblando

Crea il tuo badge

 


 

La mia pagina FB, dedicata  

alla musica dei NOMADI

NOMADI

Promuovi anche tu la tua pagina

 


 

arte
Io sono nessuno
31 luglio 2011
Non leggo mai per me, non partecipo ai readings nella speranza di poter soddisfare il mio ego, non riesco mai a contare quanti ascoltatori sono presenti, mi concentro sul testo e vivo con esso.
Certo, la poesia ha bisogno di un uditorio per sopravvivere; io però interpreto la lettura personale come sorta di liberazione dall'agitazione del quotidiano.
Così come vivo l'ascolto di versi vestendomi di parole altrui, avendo persino la pretesa d'esser Pubblico. E' una sorta di univoca considerazione mia nei confronti di Poesia tutta, grande madre.
Mi è capitato certo di partecipare a reading dove il pubblico era pressoché assente, quasi mai l'ascolto; così come mi è capitato di partecipare a manifestazioni (vedasi "I fiera dell'editoria poetica" in quel di Verona), dove alla lettura di poesie, molti addetti ai lavori erano fuori a fumar la sigaretta o a prendersi un caffè alla macchinetta, in compagnia.
Non amo esserci perché occorre, amo l'ascolto in quanto tale ed amo esserci per il rispetto che nutro nei confronti di Poesia e per essa se necessario divento Pubblico.


Io sono nessuno! Tu chi sei?
Sei nessuno anche tu?
Allora siamo in due!
Non dirlo! Potrebbero spargere la voce!

Che grande peso essere qualcuno!
Così volgare - come una rana,
che gracida il tuo nome - tutto giugno
ad un pantano in estasi di lei!


(Emily Dickinson)

CULTURA
Io Innalzo fiammiferi - Otranto
28 luglio 2011


Club Unesco Otranto e Maestrale

Presentano:
”Aperitivi letterari”- Letture estive in piccoli sorsi
(Nell’ambito della IV settimana della Cultura di Otranto)

‘Se il suo linguaggio sfiora i mistici è perché quel lessico è il mezzo che ha a disposizione per dire l’assenza. In realtà i suoi versi più belli splendono di un calore orizzontale, frontale, consapevoli del fatto che “è tutto una questione di luce”.
Antonella Anedda – (Prefazione di ”Io innalzo fiammiferi” – Lietocolle 2010)

L’autrice salentina Irene Ester Leo presenterà il suo libro di poesie edito da LietoColle, ”Io innalzo fiammiferi”, introdotta da Milena Galeoto (coordinatrice editoriale Italia-Svezia) e Antonio Natile (Poeta e direttore artistico), nel bellissimo scenario del molo di Otranto, presso il ”Maestrale”.
L’appuntamento è previsto per giorno 8 agosto 2011 start h 18.30…
Non mancate!!

arte
Radio Italia1 26/7/11: Annicchiarico, Rosa, Sblando
22 luglio 2011

martedì 26 luglio 2011 dalle ore 21

su Radio Italia 1

trasmissione "DIMENSIONE AUTORE"

Torino 92.700 Mhz Cuneo 92.850 Mhz Biella 98.400 Mhz Asti 98.600Mhz
Silvia Rosa, Salvatore Sblando e Marco Annicchiarico
CULTURA
Due parole
22 luglio 2011

Questa notte all'orecchio m'hai detto due parole.

Due parole stanche

d'esser dette. Parole

cosi' vecchie da esser nuove.

Parole cosi' dolci che la luna che andava

trapelando dai rami

mi si fermo' alla bocca. Cosi' dolci parole

che una formica passa sul mio collo e non oso

muovermi per cacciarla.

Cosi' dolci parole

che, senza voler, dico: "Com'e' bella la vita!"

Cosi' dolci e miti

che il mio corpo e' asperso di oli profumati.

Cosi' dolci e belle

che, nervose, le dita

si levano al cielo sforbiciando.

Oh, le dita vorrebbero

recidere stelle. 

(Alfonsina Storni)

(immagine tratta dalla rete)




permalink | inviato da redhair il 22/7/2011 alle 12:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CULTURA
La Terra santa - A. Merini -
20 luglio 2011

Le più belle poesie
si scrivono sopra le pietre
coi ginocchi piagati
e le menti aguzzate dal mistero.
Le più belle poesie si scrivono
davanti a un altare vuoto,
accerchiati da agenti
della divina follia.
Così, pazzo criminale qual sei
tu detti versi all'umanità,
i versi della riscossa
e le bibliche profezie
e sei fratello di Giona.
Ma nella Terra Promessa
dove germinano i pomi d'oro
e l'albero della conoscenza
Dio non è mai disceso né ti ha mai maledetto.
Ma tu sì, maledici
ora per ora il tuo canto
perché sei sceso nel limbo,
dove aspiri l'assenzio
di una sopravvivenza negata.

- Alda Merini -


 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. alda merini la terra santa

permalink | inviato da redhair il 20/7/2011 alle 11:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
“OSSERVAZIONE”, di P. Paoletti e A. Selvaggio presso le Belgravia Librerie Torino
16 luglio 2011

BELGRAVIA LIBRERIE TORINO

IN VIA VICOFORTE 14/D

MARTEDI’ 19 LUGLIO ORE 18,30

Per la rassegna “tra mondi esteriori e mondi interiori”

Valeria Albergante presenterà “OSSERVAZIONE”, di P. Paoletti e A. Selvaggio primo quaderno della collana “Quaderni di lavoro di Pedagogia per il Terzo Millennio” pedagogia basata sull’ idea di “educarsi per educare”

In collaborazione con ISA Istituto Superiore Apprendimento

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Info: 011.3852921 – 347.5977883 – libreria.belgravia@gmail.com


arte
La poesia corre in metropolitana
14 luglio 2011




Dall'8 Luglio e fino al 29 è possibile trovare e prendere gratis il libretto n° 12 "Raccolta di poesie" del concorso Subway-Letteratura 2011, con testi di giovani poeti, presso le fermate della metro napoletana. Tra le altre, la fermata "Università" sulla Linea 1.



LISTE COMPLETE di TUTTI I FINALISTI dell’Edizione del Decennale di Subway-Letteratura

Tutte le opere sono nuovamente online nella Sezione Finalisti 2011, con la possibilità di commentarle e valutarle
e opere finaliste concorrono alla pubblicazione nei libretti Subway-Letteratura 2011.

Per commentare e valutare i racconti, le poesie e le illustrazioni finaliste (e tutte le opere e articoli pubblicati nel sito) è necessario iscriversi al sito.

22 POETI FINALISTI

di Giacomo Dall’Ava : Exit ; Delirio casereccio ; Iniziazione.
di Vanessa Aloise : Parole di pelle ; Placenta ; Lente pesano.
di Silvia Pierantoni Giua : in treno. 25 aprile 2010 ; Eclissi ; Sottosopra.
di Giorgia D’Amanzo Citti : Mia madre ; Ti ho cercato una notte intera ; Zingari di notte.
di Riccardo Fabiani : Allo sguardo sfuggito ; Liscivia ; Lana cotta.
di Daniele Bellomi : Attrito ; In ciascuna voce ; Misericardia.
di Vanessa Solimando : Calzini spaiati ; Lotta intima ; Mi conservo.
di Manuel Micaletto : Cas(s)a di risonanza, Benedizione del legamento, Appunti per la veglia.
di Nicoletta De Angelis : Ogni stupore, Non pane, Il mio turno
di Luisa Bellissimo : Sud, Ancora Sud, Vicoli bui
di Enzo Comin : 3 poesie senza titolo
di Carmen Gallo : L’ora del ritorno, L’ultimo metrò, Scendo alla prossima
di Viola Marongiu : Le dita offerte al cielo e il canto di pietra, Onore all’appartenenza, Nel fondo cavo della mano
di Andrea Tenconi : Tre poesie senza titolo
di Cristina Gini: Lo faccio, Centuplo, Dove vai
di Fabrizio Leopardi: Consolami tu, Ti aspetto perché credo nei miracoli, Tu sai per che cosa sei chiamato
di Luca Fasolato: Vagabondo, Plenilunio d’inverno, Trasposizione
di Silvia Patrizio: Retrospettiva, Ophelia, Tracce
di Francesco Iannone: Poesie della fame e della sete
di Debora Pradarelli: Lettere come meteore, Piccolo catalogo delle banalità, Qui c’è solo silenzio
di Anna Ruotolo: La fiera dell’estate, Toccare una tua costa, Breve storia del giorno dell’ora più lunghi del mondo
di Antonio Pensiero: Senza titolo, Monologo d’una piastrella d’ospedale, Senza titolo



AUTORI SELEZIONATI 


copertina al tratto di Ilaria Rebecca Lamanna (1981, Milano)


Poesie di
Anna Ruotolo (1985, Caserta)

e di
Antonio Pensiero (1983, Napoli), Silvia Patrizio(1981, Pavia), Francesco Iannone (1985, Salerno),Nicoletta De Angelis (1978, Roma), Enzo Comin(1979, Pordenone), Riccardo Fabiani (1979, Treviso), Viola Marongiu (1981, Milano




(fonte Subway edizioni, www.subway-letteratura.org)
sfoglia
giugno   <<  1 | 2 | 3  >>   agosto