"mi do alla poesia perché al momento non vi è nulla di più rivoluzionario" (mio pensiero mattutino)
.
Annunci online

larosainpiu
LITtle blog di Salvatore Sblando
di questi e d'altri versi

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

sono passati di qua in 1

pagerank

Wikio Wikio

 


 

Felice di aver (poco!) aiutato Sal a creare il suo blog! Nausica
["Non chiederci la parola che squadri da ogni lato l'animo nostro informe"] 

 


 

 Il mio primo libro di poesie:

DUE GRANELLI NELLA CLESSIDRA

 Ed. LietoColle

More about Due granelli nella clessidra

... due argomenti universali si trovano qui declinati con estrema precisione e determinatezza: lo spazio e il tempo. Così come il tema del tempo balza agli occhi con icastica urgenza nel titolo della silloge, in quella clessidra semivuota che è poi non a caso anche l'incipit di una poesia, parallelamente le due sezioni in cui si articola la raccolta, "Paesaggi possibili" e "L'altrove", evocano immediatamente una spazia­lità che si gioca tra la concretezza e la potenzialità.  

E, come si è detto, questa geografia dell'anima che percorre i testi è ali­mentata da riferimenti precisi e determinati, fra cui senza dubbio emer­ge inconfondibile il profilo di Torino, la città dell'autore. Una Torino in­dividuata con un'esattezza toponomastica e descrittiva che stempera il coinvolgimento emotivo dell'autore verso i paesaggi e i personaggi che animano le scene di vita urbana quotidiana.  

[...] Il tempo esatto del passaggio degli autobus che si contrappone e completa un altro tempo, un tempo che sfugge e che spesso non si riesce a definire [...]Le ore, gli attimi che sfuggono ritornano con una ricorsività che si fa qua­si angoscia  

[...] (e) una figura di donna ad apparire al termine della raccolta, una "sconosciuta" che piace pensare sia figura della poesia stessa

  (dalla prefazione di Serena Focaccia)

 

  


 Salvatore Sblando
Salvatore Sblando

Crea il tuo badge

 


 

La mia pagina FB, dedicata  

alla musica dei NOMADI

NOMADI

Promuovi anche tu la tua pagina

 


 

arte
I miei "Due granelli nella clessidra" secondi classificati
23 agosto 2011

Concorso “Antica Badia di San Savino” 2011

sezione B – libro edito


secondo classificato

SALVATORE SBLANDO

con

“Due granelli nella clessidra”



arte
Caterina Certa su Larosainpiu
17 agosto 2011
Albeggio

“Tra cascate e ruscelli, come fosse il disgelo
i sentieri sono corsi d’acqua
e nei fianchi della montagna
nella parte a sera dove batte il sole,
sono già spuntate le viole.”

Nell’albeggio che sa di rinascita
vedo il tempo che tenacemente passa
è perpetuo questo susseguirsi di natura e stagioni
questo carosello di anime in cerca e ricerca
nei presunti cambiamenti di indefinito

ma tutto è ciclico, uguale, nella sua unicità
immutabile



...Non resisto


Il tuo odore
come spire mi avvolgono,
mi destano dal sonno profondo,
ti respiro,
boccate di te mi entrano dentro,
come un' aroma stuzzicante,
seducente.
Sento la tua presenza,
con gli occhi socchiusi,
m'alzo dal letto ormai sfatto,
m'avvicino lentamente,
sento il tuo soffio,
aumenta la voglia di te,
il corpo,
i sensi offuscati dal desiderio ti reclamano,
già ti immagino,
moro con riflessi ambrati,
di fuoco,
eccitante,
inebriante,
.....non resisto...
ti voglio,
si, ti voglio
CAFFE' 



Tracce

Echeggiano ancora nella stanza
i passi felpati
fra le seggiole l'ironia, le risa
sul sofà gocce d'addio,

appoggiata allo stipite
la maliziosa complicità
spiava i giochi sotto la scrivania
e le mura ora celano i muti respiri
mentre il tempo s'è fermato sulle scale
nell'ultimo tuo sguardo dissoltosi sul portone.

Nei vicoli lastricati a pioggia m'inganno
con la sciarpa di seta nera
a stringermi il collo






Certa Caterina nata a Mazara del Vallo pr. di Trapani ma vivo a Piacenza, ho cominciato a scrivere verso i 40 anni per l’esigenza di esprimere ciò che mi esplodeva dentro, non so spiegare esattamente cos’è la poesia, so solo che nel mio caso le parole vengono da se quando decidono loro, è come un fiume di parole che necessitano di correre libere e niente le ferma e di trovare posto al di fuori della mia testa.
Poi questi sentimenti, emozioni vengono condivise fatte proprie da chi le legge perché alla fine sono stati d’animo che tutti hanno, ma alcuni hanno la fortuna di riuscire a mettere su carta.La poesia accomuna tutti noi ci fa capire che non siamo soli quando proviamo sentimenti ed emozioni che spesso nemmeno capiamo ma viviamo.

Caterina e i premi di poesia
Concorso Nazionale “Città del sole” Reggio Calabria -classificata al 3° posto -28 giugno 2004, con la poesia “Le parole”
Premio speciale della giuria al VII ° Premio di poesia “Emozioni e magie del Natale” Piacenza - 11 dicembre 2004, con la poesia “Mia città”
Finalista al 17° concorso di poesia “Valtidoncello” Piacenza - 11 settembre 2005, con la poesia “Angelo”
Finalista al concorso Nazionale "Sulle tracce di Eva" Associazioni culturali IL FARO e VIA VAI Roma - 06 marzo2009, con la poesia "Grassa "
Segnalazione di merito alla III ^ Edizione Concorso Internazionale di Poesia di Aprilia (LT)- denominato: In Memoria di Carmelina Ghiotto Zini - 6 dicembre 2009, con la poesia "Tracce"
Finalista al concorso Nazionale “Sulle tracce di Eva” Associazione culturale “IL FARO” Roma - 30 aprile 2010, con la poesia “Acidate”
Concorso Nazionale “Sinfonia dialettale” Roma -2° classificata – 10 settembre 2010, con la poesia “Vecia preseinza” ( Vecchia presenza ) dialetto piacentino
Segnalazione di merito al Concorso Nazionale “Valente Faustini” Piacenza – 26 marzo 2011, con la poesia
“Sulévam al côr” (Sollevami il cuore ) dialetto piacentino
Finalista al Concorso Nazionale “Sinfonia dialettale” Roma - 9 agosto 2011 con la poesia “Teimp ca passa “(tempo che passa).



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. caterina certa

permalink | inviato da Salvatore Sblando il 17/8/2011 alle 21:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
CULTURA
Una casa nuova
16 agosto 2011


Una casa nuova e più grande, ebbene sì. Quando si sente l'esigenza di imbiancare i muri, tinteggiare di nuovi e più vivi colori alle pareti, quando si pensa addirittura di voler provare una ristrutturazione, una nuova riproposizione di stanze, tentarne così un ampliamento, occorre guardarsi intorno cercando di capire, di trovare una soluzione a questa subitanea necessità.
La casa che mi provoca tutto ciò è questa amici miei; dal 2004 su questo spazio virtuale ho difatti condiviso con tutti voi quelle che sono state di volta in volta le mie opinioni le mie passioni, politiche, culturali, letterarie e poetiche.
Ultimamente mi sono concentrato, ho indirizzato le mie energie verso la poesia, forse perché come afferma la citazione che scorre sopra la testata, al momento non vi è nulla di più rivoluzionario.
Ho quindi condiviso testi miei ed anche e soprattutto, dato spazio a tutto quel che ha intrattenuto, abbellendolo, il mio tempo.
Avete visto così passare tantissimi autori e poeti; citarli tutti è difficile, citarne solo alcuni sarebbe fare torto a quelli che inevitabilmente dimenticherei.
Negli ultimi tempi alcuni degli autori incontrati hanno iniziato a collaborare su queste pagine avendo anch'essi come stella polare, come faro unico, la condivisione culturale.
Avete presente però quando vi accorgete che, libro dopo libro, lo spazio tra le scansie si fa sempre più ristretto? 
Con questa necessità ho deciso di ampliare lo spazio, aprendo nuove stanze, nuovi luoghi di condivisione.
Con questo spirito da settembre uno spazio rinnovato affiancherà quello già qui esistente: larosainpiu infatti avrà un ulteriore indirizzo.
Oltre a me altri autori collaboreranno per riempire gli scaffali e contribuire a rendere sempre più importante il potere della condivisione, lontana da qualunque altro tipo di logica.

Potrete infatti collegarvi a questo ulteriore indirizzo: www.larosainpiu.wordpress.com


e leggere come avete/abbiamo fatto in questi anni, di nuove storie, altrettante opinioni, nuovi testi e nuove poesie.
Larosainpiu sul Cannocchiale non chiuderà, sarebbe ingiusto non solo per il tempo che gli ho dedicato, per i pensieri che avete lasciato ma anche per gli autori e per i loro testi donati alla lettura e che tali potranno restare.

Augurandovi un arrivederci a presto, vi saluto con un brano tratto dal bellissimo libro di Amos Oz, "Una storia di amore e di tenebra".

"Avrò avuto sei anni, quando arrivò nella mia vita un grande giorno: papà liberò per me un piccolo spazio in uno dei suoi scaffali di libri, e mi permise di disporre lì i miei. A dire le cose come stavano, concesse una trentina di centimetri, cioè più o meno un quarto dello scaffale più basso. Io abbracciai tutti i miei tomi, che sino a quel giorno erano rimasti adagiati sullo sgabello accanto al letto, li portai così sino alla libreria di papà, e li disposi in piedi, per benino, il dorso rivolto al mondo esterno e il volto contro il muro. Fu una cerimonia di iniziazione, un rito vero e proprio: una persona i cui libri stanno dritti in piedi non è più un bambino ma un uomo, ormai. Ormai, ero come papà. I miei libri stavano in piedi."



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. casa larosainpiu

permalink | inviato da Salvatore Sblando il 16/8/2011 alle 10:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
LE POETICHE DELLA NUOVA GENERAZIONE
13 agosto 2011

venerdì 30 settembre 2011- ore 17.00

Torino, Biblioteca Civica Villa Amoretti

Corso Orbassano, 200

Maurizio Cucchi e Mario Santagostini

presentano

LE POETICHE

DELLA NUOVA GENERAZIONE

Giovani Autori tra carta e web

Letture scelte di:

AGOSTINO CORNALI

ALESSIA FAVA

VITO FERRO

ANGELA GIORGINI

CARLA SARACINO

SALVATORE SBLANDO

SYLVIA PALLARACCI

GIORGIO PRESTINONI

SILVIA ROSA

con la partecipazione di

Michelangelo Camelliti

editore LietoColle


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. poesia web carta nuove generazioni

permalink | inviato da Salvatore Sblando il 13/8/2011 alle 11:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
ALFABETO MORSO PROGETTO MAIONESE 14^ edizione
5 agosto 2011

CURATORI: Elena Privitera, Marco Filippa, Sergio Gabriele

associazione culturale enpleinair arte contemporanea

stradale baudenasca n.119 10064 pinerolo (to) italy

Analisi delle nuove forme di comunicazione rivisitate attraverso i linguaggi dell’Arte,

a partire dalle sue origini nella Preistoria per approdare all’iconografia della figura dell’Angelo, inteso

come Messaggero, Velocità cosciente, cautela dell’Informazione

In collaborazione con FemminArt Review

Blog-Poetry

Appuntamento al 10 Settembre

Gli Artisti che hanno dato la loro adesione e che saranno presenti in EnPleinAir il 10 Settembre 2011 sono:

    • Installazione opere di

    - Mafalda Coen

    - Melita Rotondo

    - Marco Casolino

    - Francesca Maranetto Gay

    - Margherita Levo Rosenberg

    • Performance teatrale ContaminAZIONI a cura di VOCIERRANTI Onlus:

    con Cristiano Ferrua Daniela Gazzera Adriana Ribotta

    tre momenti itineranti nelle opere e con le opere esposte di ALFABETO MORSO

    dove si alterneranno tre momenti di diversa contaminzione

    ContaminAZIONE alfabetica

    Vicendevole contaminAZIONE

    ContaminAZIONE quotidiana

    • Federico Galetto’s video Mixing live "Rifrazioni Emozionali: Live Visual Projection Mapping"

    • Rita Vitali Rosati: presenta il libro fotografico Rita Vitali Rosati “Ahi”

    • Open Space ”Blog Poetry-Graffiti Verbali” dedicato alla Poesia in Rete e non solo

    a cura di Sergio Gabriele e Donato Di Poce

    Un Reading no-stop di “linguaggio morso”, nel dettato principe di Alfabetomorso, ovvero nuovi Media, Comunicazione e Arte nelle sue espressioni da social-network e blog, mezzi che non mutano la Poesia di sempre ma aggiungono una valenza che amiamo definire “sinaptica”. Una sorta di Bacheca reale su cui si avvicendano Post dal sapore virtuale, in ossequio alle origini del progetto Alfabetomorso e in parte già attuato nell’inaugurazione svoltasi il 25 giugno 2011. Verrà attivata, come per gli Artisti non in Mostra fisica, un’area virtuale sul Sito di Alfabetomorso con le medesime finalità di scambio e sinergia.

    Così come le Opere in Mostra hanno un carattere verbale e comunicativo, da Alfabetomorso, così la Poesia avrà un carattere “visivo”, non solo legato ai Video, una cui selezione sarà presente in proiezione in una saletta dedicata, ma al carattere di prospettiva sonora, la terza dimensione imposta dalla mutazione dei grandi mezzi di comunicazione.

    Invitati

    • Anna Toscano - vive e lavora a Venezia. Docente di Lingua Italiana presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia, impegnata nella Poesia, Fotografia, curatela di Cataloghi e Libri a testimonianza della trasversalità di linguaggio, dalla Formazione alle Arti Visive, Commento e Critica

    • Chiara Daino – vive e lavora a Genova. Impegnata nella Poesia, attività di Redattrice per Pubblicazioni e Blog Letterari collettivi, Video, Autrice di Teatro, Docente di dizione, presenza scenica, interpretazione testuale, Musica, Performance, Fotografia, Moda-Fashion

    • Daniela Cattani Rusich – vive e lavora a Milano. Direttore creativo Onirica Edizioni, Blog “Poetika”, impegnata nella Poesia, Redazionale, Video

    • Diana Battaggia – vive e lavora a Milano. Direttore Editoriale della Casa Editrice “LietoColle Libri”, Faloppio (Co).

    • Gabriela Fantato - vive e lavora a Milano. Impegnata nella Poesia e Critica Letteraria, dirige da anni la Rivista Letteraria “La Mosca di Milano” e la Collana di Poesia e Critica Letteraria “Sguardi”.

    • Loredana Semantica – vive e lavora a Siracusa. Proviene dall’esperienza di partecipazione a gruppi poetici, di fotografia, arte digitale, associazioni culturali nel web e su Facebook

    • Lorenzo Morandotti – vive e lavora a Como. Impegnato in Poesia, Video, Redazionale, Corrispondente del “Corriere della Sera – Como”, organizzatore di “ParoLario”, Fiera del Libro, Immagine, Suono.

    • Maria Grazia Casagrande – vive e lavora a Torino. Impegnata nella Poesia, Redazionale, Recensioni, Video, Blog.

    • Maria Grazia Galatà - nata a Palermo, da molti anni vive ed opera a Mestre Venezia. Esponente della Poesia Visiva e sue contaminazioni con l’odierna espressività virtuale e visuale.

    • Maurizio Alberto Molinari - nasce nell’ottobre 1961 da genitori veneto-calabresi. Vive e lavora a Milano. Impegnato nella Poesia, Video, Redazionale, Blog.

    • Rita Pacilio - vive a San Giorgio del Sannio Musicista, cantante jazz, nel 2006 presenta al grande pubblico il progetto Jazz in versi: Contaminazione di poesia e musica jazz, una proposta progettuale ideata e curata dall’autrice che sceglie per alcune sue liriche la musica di Claudio Fasoli, noto compositore, arrangiatore, sassofonista di fama internazionale.

    • Silvia Rosa – vive e lavora a Torino. Impegnata nella Poesia, Video, Redazionale, Blog Letterari.

    • Salvatore Sblando – vive e lavora a Torino. Impegnato nella Poesia, Video, Redazionale, Blog.

    • Tiziana Cera Rosco – vive e lavora a Milano. Docente dei corsi "Terapia della Lettura" e "Storia di un atomo che era un Io". Si occupa di Poesia, Fotografia, Arte Concettuale, Installazioni e Performance seguendo un tracciato che la conduce dalla Mitologia del verbo alla disintegrazione del linguaggio e sua riformazione, limite della forma fisica e acquisizione trascritta del non detto.

    In Sala Proiezioni, Video di

    • Chiara Daino
    • Daniela Cattani Rusich
    • Loredana Semantica
    • Maria Grazia Casagrande
    • Maria Grazia Galatà
    • Maurizio Molinari
    • Silvia Rosa
    • Salvatore Sblando
    • Tiziana Cera Rosco

    Artisti presenti in Mostra Alfabetomorso 2011 – Progetto Maionese

    Sonia Agosti, Laura Ambrosi, Maria Cristina Ballestracci, Angelo Barile, Maria Vittoria Berti, Gabriela Bodin, Caterina Bruno, Nicola Bolaffi, Cati Briganti, Marina Buratti, Augusto Cantamessa, Daniela Carati, Antonella Casazza, Marco Casolino, Patrizia Cau , Elisa Cella, Charles Jean Paul, Mafalda Coen, Carla Crosio, Carla Della Beffa, Donato Di Poce, Federica Galetto, Bernadetta Ghigo, Rosanna Giani, Gianni Gianasso, Giancarlo Giordano, Anita Tania Giuga, Robert Gligorov, Sara Grazio, Tere Grindatto, Mimmo La Grotteria , Michele Lambo, Bozena Krol Legowska, Chen Li, Marco Lampis, Irene Ester Leo, Gianni Lodi, Denis Lucas, Giulio Lucente, Jacob Kleyn, Natasa Korosec+Marco Tiraboschi, Maria Felix Korporal, Nadia Magnabosco, Pietro Mancini, Youliana Manoleva, Francesca Maranetto Gay, Ilaria Margutti, Francesco Muro, François Nasica, Martha Nieuwenhuijs , Andrea Nisbet, Officina TOM, Simona Palmieri, Cristina Pedratscher, Marina Pepino, Mario Piselli, Mauro Rea, Giovanna Ricca, Rita Vitali Rosati, Melita Rotondo, Solidea Ruggiero, Ilaria Sabbatini + Marcantonio Lunardi, Paolo Sangermano, Mirella Sannazzaro, Rédha Sbaihi, Susanna Schimperna, Gianfranco Sergio, Anna Maria Scocozza, Ioanna Spanaki, Luigi Stoisa, Alberto Terrile, Giovanna Torresin, Rosa Ubeda, Roberta Ubaldi _ Installazione scultura di Luigi Aghemo

    http://alfabetomorso.it


    Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pinerolo alfabetomorso

    permalink | inviato da Salvatore Sblando il 5/8/2011 alle 12:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
    arte
    Maria Grazia Galatà su larosainpiu
    4 agosto 2011


    (foto di Maria Grazia Galatà)


    ungendo

    soqquadrando

    il duodecimale

    s'affronta sottintendendo

    se duplice rafforza

    l'asimmetria del variato

    o la nota crescente

    s'appresta

    nell'atto scrostato

    (inedito 2011)



    un corto circuito

    circuisce l’anima

    l’anima

    non conta

    non canta

    conta minata

    ad ampio raggio

    accerchiamenti

    dottrinanti

    né piangono

    né muoiono

    e svuotano

    svuotano

    tagliano tagliano

    odiano odiano

           fletto

    ! ! no ! !

    (2003)




    sbanda

    colori tonici

    metaboli viventi

    a oriente

    teatrando

    scaglie

    di scogli

    tuona

    ? il mare ?

    (2003)



    testimonianze

    di tempi occulti

    registrano

                  sfericità

    dittonghe

    sistemi termici

    termiti

    a registrazione

    scorretta

    reggono spazi

    oziosi

    di tongo

    (2003)

    (presentazione del Libro "Congiunzioni")

    (contenuta nella pubblicazione “Isole Dipinte” di Matteo Ferretti in occasione della 51^ Biennale di Venezia)



    varare

    forando inquietudini

                                maledette

    zone

    al confine ultimo

    incontrollato

                       calcificazione

                       accadimento

                       o

    delirio mistico

    (2003)

    (contenuta nella pubblicazione “Isole Dipinte” di Matteo Ferretti in occasione della 51 ma Biennale di Venezia)








    (post in collaborazione con Vincenzo Mancuso)
    sfoglia
    luglio        settembre